Nano Influencer

Trend 2019: nano influencer. Chi sono e perchè sono utili

Nano Influencer è uno dei trend del 2019 per costruire una strategia digitale efficace. Le strategie tese a coinvolgerli vanno a moltiplicarsi di giorno in giorno tra i top brand dei più disparati settori. Ma chi sono i nano influencer?

Chi sono i nano influencer?

Come gia anticipato qui i nano influencer sono uno dei 5 trend da tenere sotto’occhio per costruire strategie di comunicazione vincenti nel 2019.

NANO INFLUENCER: utenti che su Instagram hanno un numero di follower compreso tra i 1.000 e i 10 mila.

Quali sono le carattetistiche principali dei nano influencer?

1. tendenza a concentrarsi su un settore di nicchia;

2. pochi follower ma fortemente fidelizzati, un coinvolgimento in una campagna ne garantirebbe un successo maggior;

3. ciò che manca loro in termini numerici di follower e quindi probabile visibilità, è compensato da una fiducia guadagnata nel corso del tempo con la loro community;

4. sono facilmente contattabili, un messaggio su Instagram o un mail senza uffici stampa o consulenti di comunicazione che ne ostacolano il contatto;

5. forte competenza sul tema. Essendo specializzati in settore di nicchia, i follower tendono a fidarsi dei nano influencer perché, spesso, questi soggetti sono i primi consumatori di un bene o servizio. Questa è la vera competenza che gli utenti finali percepiscono e valutano positivamente.

Perchè non i macro influencer?

Rivolgersi ad un influencer quantitativamente interessante è stata, fino ad oggi, la scelta adottata dagli strateghi della comunicazione. Ma diverse sono le cause che nel 2019 portano ad allontanarsi da questo modus operandi, a favore di influencer più qualitativi.

L’allontanamento dal target macro influencer nasce da una parte da un mercato saturo: una difficoltà sempre maggiore da parte del consumatore di recipere come “veriterio” il messaggio imposto dai macro influencer è stata percepita dagli addetti alle strategie.

Dall’altra parte i macro influencer costano e molto...  Hopper HQ ha stilato una classicafica nella quale sono elencati i profili Instagram più profittevoli del 2018.

Fonte: Hopper HQ

Tra le altre cause che hanno portato a rivedere le strategie di influencer marketing:

– una difficoltà da parte dell’utente a contattare direttamene il macro influencer e richiedere informazioni sui prodotti sponsorizzati

– la questione di fiducia: il poco adattamento e spontaneita dell’influencer nel raccontare il brand sponsorizzato


Ti interessa il tema? Ecco un riepilogo degli articoli dedicati:

Digital PR & influencer marketing: gli strumenti per una strategia efficace

Influencer marketing: perchè è importante per un brand

Influencer: quale tipologie esistono? Le classificazioni possibili

Influencer marketing: le regole e la questione della trasparenza


Related Posts

Instagram: Wall Design & Visual communication per feed impattanti

Instagram: Wall Design e visual communication. Sono questi i due elementi per rendere il profilo accattivante ed evitare un feed

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *