Instagram Carosello

Perchè usare il formato carosello nei post su Instagram

Un po’ di numeri aggiornati sullo stato attuale di Instagram e qualche suggerimento sul perchè usare il formato carosello nei post.

Uno sguardo ai numeri di Instagram

Statista rileva che ad Aprile 2019 il 71% degli utenti di Instagram in tutto il mondo ha meno di 35 anni e la ripartizione tra donne e uomini è praticamente alla pari. Ci sono oltre 25 milioni di account brand su Instagram, con l’80% degli utenti che ne seguono uno. Gli utenti di Instagram condividono oltre 80 milioni di foto al giorno.

Instagram nasce come social visual, l’iconocità visiva del social è stato un traino vincente, ha portato un elevato numero di utenti coinvolti. I dati disponibili mostrano che Instagram ha circa 500 milioni di utenti giornalieri (a partire dal gennaio 2019). Che cosa dedurne?

Instagram è e un’eccellente opportunità per raggiungere un pubblico più ampio e attirare le persone giuste per il business.

Quali formati utilizzare su Instagram?

Nel 2017 le immagini singole rappresentavano il 91% dei contenuti condivisi. Ad oggi, le immagini singole continuano a mantenere il primato ma il carosello è un format che sta prendendo piede e piace sempre di più ai content creator.

La situazione ad inizio 2019: foto singole in calo -71%. Di pari passo aumenta la condivisione di caroselli + 18% e condivisione di video + 10%

Fonte: SocialBakers

3 motivi: Content marketing, influencer marketing, algoritmo

1. Content marketing e carosello: il carosello è il nuovo strumento sovrano per chi vuole fare Branded Content: più immagini, più interazione. Scrollare il feed e trovare non solo post statici ma anche immagini a scorrimento che si completano con un swipe laterale: un nuovo traino per fare content marketing in modo interattivo e virale.

2. Influencer marketing e carosello: collaborare con i brand come influencer significa creare contenuti che costituiscono un valore aggiunto per i brand. Un carosello può essere uno strumento di storytelling, il racconto creativo dell’esperienza di consumo dell’influencer con la marca. 

3. Algoritmo di Instagram e carosello: il formato maggiormente apprezzato dall’algoritmo perchè in grado di generare diverse tipologie di interazioni. Ad esempio interazioni in termini di: scorrimento avanti/indietro per visualizzare i contenuti, in termini di tempo-permanenza sul singolo post e sui singoli multi contenuti interni al post, e ancora le metriche più classiche di commenti e condivisioni.

Come sempre la differenza la farà la capacità di creare un contenuto di qualità, nuovo e certamente la creatività con cui differenziarsi dai competitors.

Related Posts

Costruire il brand attraverso la teoria degli archetipi della comunicazione

Come costruire il brand per farsi conoscere e comprendere meglio dai propri clienti? Due gli strumenti possibili: sfruttando la teoria