Sara Ferrario Sara Ferrario web marketing natalizio

Festività e social: la strategia per una campagna di web marketing natalizio

Natale 2020 è alle porte: le strategie di web marketing natalizio sono in piena attività per attirare e colpire il maggior numero di utenti. Ma quali sono i passaggi da seguire per far sì che il numero delle conversioni all’acquisto sia elevato?

Partiamo da una riflessione: che cosa significa Natale? Qual è l’importanza del momento? Dal punto di vista degli acquirenti: Natale è il momento in cui bisogna trovare i regali perfetti per le persone care. Dal punto di vista dei marketers? È il momento in cui costruire le strategie partendo dai dati statistici raccolti negli anni precedenti, analizzare i nuovi trend dell’anno e massimizzare il tutto per rispondere alle esigenze di acquisto

In questo articolo approfondiamo l’impatto della situazione Covid-19 sul modello e-commerce e a seguire un’analisi dedicata alle 5 fasi di una campagna di web marketing natalizio su Facebook ed Instagram con un focus sull’esplosività dell’influencer su Instagram. 

Natale 2020: come il lockdown agevola l’ e-commerce?

Non sarà il solito Natale: la situazione Covid-19 cambierà sicuramente la corsa agli acquisti natalizi per il 2020.  Nel primo lockdown primaverile in Italia l’e-commerce ha subito un boom esponenziale, le vendite online in alcuni settori hanno visto tassi di crescita in doppia cifra e le abitudini di acquisto degli utenti sono cambiate. Quali sono i fattori che hanno agevolato gli e-commerce? La possibilità di scelta e confronto tra marche e prodotti, la consegna in poco tempo dall’acquisto, il pagamento immediato e con diverse modalità e il reso online con ritiro a casa in poco tempo.

Ma chi il consumatore italiano durante il periodo natalizio? Secondo il report Morning Consult il 33% degli italiani concentrerà gli acquisiti in negozio; il  30% preferirà l’online e il rimanente 37% userà un mix canali. Lo stesso report rivela che i prodotti prediletti per i regali saranno: 37% libri, 35% abbigliamento, 35% Gift Cards, 31% Personal Care, 30% alimentari. Altri dati, che rilevano come quest’anno i canali online siano privilegiati per lo shopping natalizio, sono quelli raccolti nel report global di  GlobalWebIndex: secondo cui è ben  il 58% dei consumatori a livello mondiale a preferire gli acquisti  acquisti online piuttosto che in negozio (42%).  A guidare la svolta verso il modello e-commerce è la generazione GenZ (52%) seguita dai Millennial (48%).

Sara Ferrario Online Christmas shopping

 

Web marketing natalizio: 5 fasi durante l’anno

Come Facebook stesso rivela nella recente “Guida al marketing per le festività 2020”: la chiave per un periodo natalizio di successo è una pianificazione anticipata della strategia. Quando inizia lo shopping natalizio?

Sara Ferrario Schermata 2019 12 02 alle 10.48.59

FASE 1: Preparazione, nel periodo da giugno ad agosto

Inizia la pianificazione e la preparazione in vista del Natale (prima delle festività) . Se in una campagna web, Facebook è lo strumento di riferimento bisogna preparare correttamente le campagne Ads, lavorando su: tecnologia & integrazione pixel, creare e testare con A/B Test il pubblico, definire la creatività e fare attenzione che rispetti i requisiti mobile. Mobile First, lo shopping natalizio è aumentato a livello globale di anno in anno di oltre il 22%.

FASE 2: Creazione dell’interesse, nel periodo di settembre e ottobre

È il momento Lead Nurturing: lancia campagne di branding omnicanale per rimanere top of mind fino a tutto il periodo natalizio. Cosa fare? Ampliare il pubblico, ottimizzare le esperienze e-commerce con Vetrina e Shopping di Instagram. A/B test continui: è importante lavorare sulla creatività e capire come questa impatta sull’inserzione.

FASE 3: Ottimizzazione delle vendite, è il periodo di novembre e dicembre.

Si avvicina il momento cruciale per le campagne di generazione della domanda e acquisizione. Targetizzazione, offerte, ottimizzazione, pixel di Retargeting, creatività: i test dei mesi precedenti ora devono essere applicati.

Nelle fase di creazione delle inserzioni un suggerimento che emerge nella guida di Facebook è quello di spuntare l’ottimizzazione dei posizionamenti. Combinando Facebook e Audience Network, alcuni inserzionisti hanno riscontrato, in media, un aumento dell’11% delle conversioni e del 16% delle visualizzazioni del video.

FASE 4: Saldi del periodo post natalizio, mese di gennaio.

Nel periodo post natalizio molti utenti ancora sono predisposti ad acquistare magari alla ricerca del regalo tanto atteso e non arrivato. Saldi e mantenimento: prepara le tue campagne di cross-selling e up-selling: non solo sconti, ma è un ottimo periodo anche per il follow-up dei clienti in merito ai prodotti acquistati e per il consolidamento delle relazioni.

FASE 5: analisi dei risultati, prima della prossima campagna Natalizia.

Le domande utili da porsi per definire i KPI sono:

Quali sono i miei obiettivi? Generare più vendite? Promuovere uno specifico prodotto natalizio? Come si comportano le mie buyer personas durante il periodo delle festività? Cosa cercano? Come voglio raggiungere i miei obiettivi? Attraverso quali contenuti? Quanto budget voglio destinare a social advertising? È necessario allocare del budget anche per il coinvolgimento di influencer?

Business e KPI quali sono gli indicatori per analizzare l’efficacia e ben realizzazione di una campagna:

Awareness: metriche relative al comportamento degli utenti (visitatori unici, clic, bounce rate, ecc.).

Intent: metriche legate ad un funnel con l’obiettivo di creare valore (lead, iscrizioni, ecc).

Direct response: in questo ultimo caso si prendono in considerazione metriche come costo per acquisizione (CPA), costo per lead (CPL) e costo per clic (CPC).

Web marketing natalizio: Instagram & Influencer Marketing

Acquisto e fidelizzazione: su Instagram a dicembre lo sviluppo della campagna è al top. Le festività sono il momento migliore per farlo: la percentuale di Instagrammer che affermano che la piattaforma ha un impatto sul Natale è passata dal 39% del 2018 al 45% del 2019. Secondo Buzzoole Discovery nel 2019 Food & Fashion sono i settori che hanno deciso di puntare sull’Influencer Marketing durante le vacanze natalizie, con circa il 45% dei post rilevati, seguiti da Beauty e Family (23%).

Influencer Marketing su Instagram

L’influencer marketing è oramai presente a pieno titolo nel marketing mix di Instagram: a Natale la ricerca di regali è continua, da parte degli utenti c’è una maggiore predisposizione all’acquisto oltre che ad ascoltare consigli e pareri dei moderni opinion leader.

Come scegliere il giusto influencer non è facile, le tipologie di influencer sono molte: dai micro influencer ai top of mind, la scelta dipende dalla disponibilità del budget e dalla strategia che vuole essere attuata.

Le offerte nel periodo natalizio sono affollate e le comunicazioni si sovrappongono di continuo con il rischio di passare nell’anonimato e nel dimenticatoio. Se si vuole pianificare una campagna di influencer marketing le fasi da seguire sono le seguenti:

– analisi del profilo del brand: come e quanto interagiscono i follower? Quali sono i contenuti che ricevono più like? E quali più commenti? Quale target voglio colpire?

– Definizione di un budget da allocare alla campagna di influencer marketing: timing di coinvolgimento dell’influencer? Una o più figure di opinion leader?

– Scouting influencer: definite le priorità e l’obiettivo della campagna bisogna ricercare i profili in linea e verificare la disponibilità.

– Attività e content creation: definire l’obiettivo della campagna, la tipologia di contenuti da creare e il tipo di attività: gestione del profilo per un periodo, post e Stories con i prodotto, coinvolgimento ad eventi ecc.

Stories e template personalizzati

La concorrenza su Instagram è davvero spietata content creator e Art Director devono sviluppare continuamente visual impattanti ed accattivanti. Wall design e visual communication, cosa è? Anche per il feed del profilo è importante catturare l’attenzione. Attenzione che se presa al momento giusto si rivela essere una conversione (quasi) sicura): il 62% delle persone trova che le storie su Facebook e Instagram siano un ottimo mezzo per scoprire e acquisire familiarità con nuovi prodotti o servizi.

Unboxing e Influencer: è uno dei momenti topici delle Stories, se si guide qualche influencer sicuramente vi sarà capitato di imbattervi in un momento unboxing. L’unboxing è quel momento in cui viene scartato e svelato il prodotto da parte dell’influecer, perchè non sfruttarlo inviando un packaging ad hoc e personalizzato così da creare un’esperienza di brand completamente coinvolgente per gli influencer?

Business manager e creatività ad hoc anche per Instagram

Sviluppare una campagna di web marketing anche su Instagram è molto semplice con il supporto del Business Manager e ottimizzando il posizionamento dell’inserzione spuntando solo la casella Ig. I modelli delle inserzioni di Instagram Stories trasformano automaticamente le tue immagini in inserzioni verticali accattivanti per Instagram Stories. Ciò significa che è possibile raggiungere il pubblico senza dover investire troppo tempo ed energie nella progettazione di nuove inserzioni.


Come rendere l’atmosfera del Natale nel sito web?

Marketing natalizio: i plugin di Natale per dare un tocco di magia al tuo blog

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *