visual-content-marketing

Visual content marketing: che cosa è e quali sono le caratteristiche

Che cosa si intende con visual content marketing? Una definizione breve ed efficace e tre caratteristiche da tenere sempre presente.

Visual content marketing: è la branca del content marketing che si occupa di definire i contenuti visuali più adatti a creare valore attorno a qualcosa, attraverso il coinvolgimento delle persone.

Le immagini diventano imprescindibili nella comunicazione moderna perché non contribuiscono più solo a rafforzare il messaggio ma influenzano fortemente il ricordo della comunicazione stessa.

Ad ogni settore è possibile applicare una strategia di visual content marketing. Nell’ambito food si parla di foodtelling: le immagini acquisiscono un’importanza maggiore a discapito delle parole.

Perché una strategia di visual content marketing

Parlare di contenuto digital, significa dunque parlare di parole, immagini, suoni, animazioni, racconti. Le immagini superano la soglia della razionalità, sono immediate e hanno un elevato potere evocativo.

Le caratteristiche di una strategia di visual content marketing sono: immediatezza e semplicità del messaggio, trasversalità del messaggio, fattore emozionale.

Caratteristica 1: immediatezza e semplicità del messaggio

La maggior parte delle informazioni trasmesse il 90% è visibile nel cervello umano. Gli elementi visivi e le immagini sono elaborate dal cervello umano 60. 000 volte più velocemente rispetto al tempo che impiega per decodificare un contenuto testuale. Le informazioni visive impattano maggiormente sulle persone. Il contenuto visivo ottiene più viste, likes, share, retweets. La “macchina cerebrale” dell’uomo è in grado di processare un numero limitato di dati nell’unità di tempo, e le informazioni che sono elaborate più rapidamente tendono ad attirare maggiormente l’attenzione degli individui. Come conferma una ricerca di DreamGrow: il 55% delle persone si ferma a guardare una pagina web per meno di 15 secondi, da qui l’importanza della costruzione un contenuto visual che sia attrattivo ed impattante. La rete internet e il sistema digitale in generale sono talmente saturi che diventa improbabile puntare su contenuti lenti e di difficile comprensione.

In questo senso un ruolo fondamentale è riservato alla qualità dei messaggi che vengono condivisi. Che sia contenuto testuale o visivo, deve essere prima di tutto un contenuto qualitativo e arricchente.

Caratteristica 2: trasversalità del messaggio

Qui il punto di partenza è una semplice constatazione. La comunicazione umana si basa principalmente su elementi non verbali: il 90% delle informazioni che arrivano al cervello non è verbale. Il contenuto testuale è elitario: i fattori fondamentali sono l’età, la lingua, la capacità soggettiva, gli studi pregressi. Il contenuto visivo è tendenzialmente universale e democratico.

Caratteristica 3: il fattore emozionale

Leggere un testo è un’attività impegnativa: ci vuole tempo, concentrazione e capacità critico-interpretativa. Emozionarsi leggendo è un fenomeno possibilissimo, ma non semplice e immediato. Al contrario l’immagine crea immediatamente un’emozione o un ricordo. Attrarre, convertire, chiudere, deliziare: possono così essere riassunti i quattro step emozionali di ogni strategia di visual marketing da considerare. Un primo passaggio riguarda quello di individuare il target sia di riferimento sia il potenziale cioè il nuovo target che si vuole cercare di intercettare implementando la strategia. Capirne i bisogni quindi definire gli obiettivi. Da qui scegliere tra i canali quelli da poter utilizzare e con quale tipologia di contenuto comunicare.

Un valore aggiunto: la visual identity

La visual identity di un brand si compone di stilemi e lessemi che ne determinano la riconoscibilità. E’ importante definire il copy, il font e i colori che richiamino aspetti o peculiarità del prodotto o azienda.

Dal punto di vista prettamente visual mantenere una riconoscibilità del brand attraverso uno stile comune dei post sui diversi social è un punto di vantaggio. Perché aumenta il ricordo spontaneo nella mente del consumatore e diventa così più identificabile. Post così costruiti trasmettono sentimenti, emozioni e sensazioni che incentivano gli utenti a condividere un contenuto sul web. Comunicare da valore all’azienda, comunicare sui social media è al passo con i tempi ed è una garanzia di successo.


NEXT ARTICLE

Come utilizzare le Instragram Stories in una strategia di visual content marketing? Con le cover personalizzate!


Related Posts

TikTok, TikToker, #challenge: il social amato dalla generazione Z

TikTok e i TikToker: il social amato dalla generazione Z stimola, aiuta l'espressività e comunica attraverso l'immediatezza delle challenge. TikTok,

Killer Instagram Stories: Spark Air Studio e template personalizzati

Possiedi un'attività? Hai un brand personale? Vuoi essere visto da migliaia, anche milioni di potenziali clienti? Sfrutta il coinvolgimento del

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *