Sara Ferrario Content Marketing

Content marketing: come pianificare una strategia

L’approccio al content marketing non deve partite dalla definizione di quali contenuti affrontare e quali no, ma presuppone un processo di ricerca e pianificazione dei contenuti utili.

Che cosa significa content marketing e qual è lo scopo del content marketing: LEGGI QUI

In breve: l’obiettivo del content marketing e della definizione della sua strategia è quello di trovare contenuti che siano in grado di coinvolgere il pubblico offrendo un’esperienza personalizzata. Lo step successivo, è quello di portare il pubblico a condividere i contenuti che l’ha colpito nella propria rete di contatti, tramite la condivisione degli stessi.

Il ciclo dei contenuti

In questo articolo vediamo quali sono i 4 step da attuare per avviare una strategia efficace, parliamo di:

  • RICERCA E PIANIFICAZIONE DEI CONTENUTI
  • CREAZIONE DEI CONTENUTI
  • DISTRIBUZIONE DEI CONTENUTI
  • MISURAZIONE E TRACCIAMENTO DEI DATI

Ricerca e pianificazione dei contenuti: significa parte dall’analisi di mercato, dei propri competitor e passare poi ad individuare il corretto target di riferimento per una strategia di comunicazione.

Capire chi è il target di riferimento dei contenuti prodotti è molto importante: le buyer personas sono un modello di riferimento che si può utilizzare in quest’ottica.

Creazione dei contenuti: selezionato il target occorre selezionare i contenuti ideali e quindi il corretto tone of voice con cui comunicarli.

Distribuzione di contenuti : online o offline? Blog aziendale o social media? Quale social media? Integrazione dei canali è la via giusta. Un approccio di questo genere, adottando lo stile comunicativo adatto per ogni canale, aiuta a valutare gli interessi del pubblico di riferimento in relazione ai diversi canali.

Misurazione e tracciamento dei dati: misurare le performance significa valutare se lo stile adottato è efficace o no. L’utilizzo dei tool e le piattaforme di Insight dei social media permettono una valutazione obiettiva dei risultati.

I benefici del content marketing per la SEO

Partiamo da una frase molto utilizza dai marketers: “Fare content marketing fa bene alla SEO” Ma che cosa vuol dire?Significa che la produzione di contenuti di valore e ritenuti validi dal target di riferimento (ma anche da Google) , ci presentano e posizionano come un referente autorevole ed esperto per il nostro pubblico. Come capire se siamo o meno ben indicizzati sui motori di ricerca? Dalla misurazione e tracciamento dei dati, se gli utenti di ritorno sono alti significa che chi legge apprezza i contenuti e torna volentieri sulla pagina per rimanere aggiornato.

“Un blog continuamente aggiornato aiuta il posizionamento SEO?” Si, un sito che presenta articoli nuovi del blog o anche semplici aggiornamenti delle pagine statiche (sia dal punto di vista del layout o grafico sia dei contenuti) rappresenta un vantaggio competitivo. Segnala, infatti ai crawler di Google un’attenzione costante all’ottimizzazione del sito e dei suoi contenuti; in questo modo si guadagna un “credito di fiducia” e si agevolano le possibilità di posizionamento successive.

È sempre necessaria una continua revisione e attenzione all’andamento della strategia di content marketing: l’attenzione deve essere rivolta non solo alla produzione di contenuti ritenuti validi e pertinenti per il proprio target, ma anche attuando alcune best practice SEO che aiutano il livello di engagement e apprezzamento del nostro sito web. Ecco alcuni piccoli accorgimenti:

– inserire semprea link a siti esterni e autorevoli all’interno del sito e degli articoli, questo aiuta ad aumentare l’autorità del nostro sito. 

– avviare un’attività di backlink con portali e community di riferimento del settore. Questa attività è molto importante, perchè avere dei link inseriti all’interno di pagine autorevoli, comporta benefici per il sito web in termini di un miglioramento del Trust del nostro sito secondo Google.

In merito al content marketing ho scritto diversi articoli, illustrando diverse strategie che possono essere applicate per trovare i contenuti ottimali e adatte al target di riferimento.

CONTENT MARKETING DA DOVE COMINCIARE?

Un’altra possibilità per pianificare una content strategy vincente è il modello a Piramide Hero, Hub, Hygiene che suddivide i contenuti in base alle tre categorie

Le caratteristiche di una strategia di visual content marketing: immediatezza e semplicità, trasversalità del messaggio, fattore emozionale.

Metodo POST: persone, obiettivi, strategia, tecnologia. Le quattro variabili da cui partire per un’azienda attiva in rete